rdf:type
rdfs:label
  • Accademia della Crusca
sameAs
dc:title
  • Accademia della Crusca
dc:description
  • L'Accademia della Crusca è tra le più antiche accademie ancora attive esistenti in Europa. Ne hanno fatto parte oltre 1200 accademici, non solo filologi e linguisti, ma anche scienziati, storici, filosofi e scrittori. L'Accademia ebbe origine da un gruppo di dotti fiorentini che in un primo tempo, negli anni tra il 1570 e il 1580, si incontravano per trattare temi di letteratura e di lingua. Da questo precedente nacque, tra il 1582 e 1583, la vera e propria Accademia della Crusca. Cinque ne furono i fondatori (Giovan Battista Dei, Anton Francesco Grazzini, Bernardo Canigiani, Bernardo Zanchini, Bastiano de' Rossi), ai quali fu subito aggiunto, nell'ottobre del 1582, Lionello Salvati, grande filologo e teorico della lingua: fu lui a dare un vero programma all'Accademia e a fissarne la simbologia basata sull'idea della buona lingua come farina che viene separata dalla crusca. Almeno dal 1590 l'attività dell'Accademia si concentrò sulla realizzazione di un vocabolario fondato soprattutto sullo spoglio dei testi del Trecento fiorentino. Il "Vocabolario degli Accademici della Crusca" è uscito la prima volta nel 1612 a Venezia e ha visto altre quattro edizioni: 1623, 1691, 1729-1738, 1863-1923. L'ultima di queste fu interrotta alla lettera "O" in seguito a un decreto del Ministero della Pubblica Istruzione del marzo 1923. Dopo questa interruzione l'Accademia ha sviluppato una consistente attività di ricerca, di edizioni e di consulenza sulla lingua italiana. I lavori per...
è conservatore di
ha tipologia
codice ISIL
  • IT-FI0625
indirizzo
  • Via di Castello, 46
altro accesso
scheda SAN
ha luogoConservatore
ha sito web
consultazione
  • 1(xsd:integer)
descrizione
  • L'Accademia della Crusca è tra le più antiche accademie ancora attive esistenti in Europa. Ne hanno fatto parte oltre 1200 accademici, non solo filologi e linguisti, ma anche scienziati, storici, filosofi e scrittori. L'Accademia ebbe origine da un gruppo di dotti fiorentini che in un primo tempo, negli anni tra il 1570 e il 1580, si incontravano per trattare temi di letteratura e di lingua. Da questo precedente nacque, tra il 1582 e 1583, la vera e propria Accademia della Crusca. Cinque ne furono i fondatori (Giovan Battista Dei, Anton Francesco Grazzini, Bernardo Canigiani, Bernardo Zanchini, Bastiano de' Rossi), ai quali fu subito aggiunto, nell'ottobre del 1582, Lionello Salvati, grande filologo e teorico della lingua: fu lui a dare un vero programma all'Accademia e a fissarne la simbologia basata sull'idea della buona lingua come farina che viene separata dalla crusca. Almeno dal 1590 l'attività dell'Accademia si concentrò sulla realizzazione di un vocabolario fondato soprattutto sullo spoglio dei testi del Trecento fiorentino. Il "Vocabolario degli Accademici della Crusca" è uscito la prima volta nel 1612 a Venezia e ha visto altre quattro edizioni: 1623, 1691, 1729-1738, 1863-1923. L'ultima di queste fu interrotta alla lettera "O" in seguito a un decreto del Ministero della Pubblica Istruzione del marzo 1923. Dopo questa interruzione l'Accademia ha sviluppato una consistente attività di ricerca, di edizioni e di consulenza sulla lingua italiana. I lavori per...
forma autorizzata conservatore
  • Accademia della Crusca
is ha conservatore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.