rdf:type
rdfs:label
  • Archivio di Stato di Grosseto
sameAs
dc:title
  • Archivio di Stato di Grosseto
dc:description
  • L'AS Grosseto, istituito con d.m. 22 febbr. 1958, come sezione di Archivio di Stato, in esecuzione della 1.22 dic. 1939, n. 2006, divenne Archivio di Stato a seguito del d.p.r. 30 sett. 1963, n. 1409. La documentazione locale del periodo feudale, comunale e vescovile è andata quasi interamente perduta [Nel 1943 l'archivio vescovile fu colpito dai bombardamenti e fu nuovamente danneggiato dall'alluvione del novembre 1944. Tra i documenti distrutti si trovava anche la pergamena del 9 aprile 1138 relativa alla costituzione di Grosseto in " città vescovile ", una cui copia si conserva nell'AS Siena. Qualche documento dell'Archivio comunale può trovarsi negli AS di Siena e Firenze. Infatti, quando Francesco Anichini, Gianni Antonio Pecci e Jacopo Boldrini, nel sec. XVIII, scrivevano le loro relazioni e monografie storiche di Grosseto - delle quali si conservano copie presso l'AS Grosseto - l'archivio comunale era ancora ricco di pergamene, di riformagioni, di deliberazioni: si può presumere che parte di questi documenti confluirono tra il 1769 e il 1870 in archivi ora conservati negli AS di Siena e Firenze.] . La documentazione più antica dell'attuale provincia di Grosseto si trova nell'AS Siena, in particolare quella relativa alle corporazioni religiose. Le magistrature senesi, che dal sec. XIII avevano competenza sul territorio di Grosseto, mantennero una larga autonomia amministrativa e giudiziaria anche dopo il 1557, anno in cui Siena entrò a far parte dello Stato toscano. Grosseto divenne provincia autonoma, quando il granduca Pietro Leopoldo, con motuproprio del 10 nov. 1765 e del 10 dic. 1766 [Bandi Toscana, cod. V, n. XLIV.] , separò da Siena la Provincia inferiore senese, erigendone a capoluogo Grosseto. Pertanto la documentazione di Grosseto trova complemento anche in quella conservata nell'AS Firenze: si segnalano in particolare pergamene del Grossetano nel Diplomatico. Con l'annessione della Toscana all'impero francese la Maremma fu riunita a Siena nel dipartimento dell'Ombrone. Le due province furono nuovamente separate nella Restaurazione.
è conservatore di
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.