rdf:type
rdfs:label
  • Ministero delle poste e telegrafi
dc:title
  • Ministero delle poste e telegrafi
dc:description
  • Al momento dell'unificazione esisteva, collegato al ministero dei lavori pubblici, soltanto il servizio delle poste che fu riorganizzato con r.d. 15 dic. 1860con r.d. 19 mar. 1861con r.d. 1 apr. 1861Nel 1862 si ebbe la legge sulla riforma postale (l. 5 mag. 1862, n. 604), cui fece seguito il regolamento approvato con r.d. 21 sett. 1862, n. 891. Le poste, organizzate in amministrazione centrale, costituirono in seguito al r.d. 25 nov. 1869, n. 5359 e al r.d. 29 dic. 1870, n. 6189, una direzione generale del ministero dei lavori pubblici, articolata in tre divisioni, una ragioneria e un ufficio di ordine ed economato. Con r.d. 18 sett. 1865, n. 2504, fu creata la direzione generale dei telegrafi, pure alle dipendenze del ministero dei lavori pubblici, riordinata con r.d. 6 ott. 1866, n. 3267, modificato dal r.d. 10 apr. 1870, n. 5642. Era così organizzata: gabinetto, ufficio di protocollo, consiglio tecnico amministrativo, gabinetto scientifico per gli esperimenti e la collaudazione, magazzino centrale con officina meccanica con sede in Firenze. Con r.d. 10 mar. 1889, n. 5973, le due direzioni genera i furono staccate dal ministero dei avori pubblici e andarono a costituire il ministero delle poste e telegrafi che, riorganizzato con una serie di provvedimenti successivi, funzionò fino al 1924, quando ad esso subentrò ilMinistero delle comunicazioni.[...]
dc:date
  • 1889-1944
ha contesto storico istituzionale
ha qualificazioni relazioni Cpf
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • Al momento dell'unificazione esisteva, collegato al ministero dei lavori pubblici, soltanto il servizio delle poste che fu riorganizzato con r.d. 15 dic. 1860con r.d. 19 mar. 1861con r.d. 1 apr. 1861Nel 1862 si ebbe la legge sulla riforma postale (l. 5 mag. 1862, n. 604), cui fece seguito il regolamento approvato con r.d. 21 sett. 1862, n. 891. Le poste, organizzate in amministrazione centrale, costituirono in seguito al r.d. 25 nov. 1869, n. 5359 e al r.d. 29 dic. 1870, n. 6189, una direzione generale del ministero dei lavori pubblici, articolata in tre divisioni, una ragioneria e un ufficio di ordine ed economato. Con r.d. 18 sett. 1865, n. 2504, fu creata la direzione generale dei telegrafi, pure alle dipendenze del ministero dei lavori pubblici, riordinata con r.d. 6 ott. 1866, n. 3267, modificato dal r.d. 10 apr. 1870, n. 5642. Era così organizzata: gabinetto, ufficio di protocollo, consiglio tecnico amministrativo, gabinetto scientifico per gli esperimenti e la collaudazione, magazzino centrale con officina meccanica con sede in Firenze. Con r.d. 10 mar. 1889, n. 5973, le due direzioni genera i furono staccate dal ministero dei avori pubblici e andarono a costituire il ministero delle poste e telegrafi che, riorganizzato con una serie di provvedimenti successivi, funzionò fino al 1924, quando ad esso subentrò ilMinistero delle comunicazioni.[...]
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Ministero delle poste e telegrafi
eac-cpf:authorizedForm
  • Ministero delle poste e telegrafi
record provenienza id
  • SP084005
sistema provenienza
  • GGASI
dc:coverage
  • Roma
is ha produttore of
is ha relazione con Soggetto Produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.