rdf:type
rdfs:label
  • Naviglio della città di Cremona
dc:title
  • Naviglio della città di Cremona
dc:description
  • Comunemente detta naviglio civico questa magistratura alle sue origini (attestate nel sec. XII) vigilava sulle acque cittadine che dovevano servire all'attività degli artigiani tessili e allo spurgo delle fogne. Le sue funzioni si ampliarono e si precisarono con la costruzione nel 1377 del canale, o naviglio appunto, che portava l'acqua dal fiume Oglio e da alcuni fontanili fino a Cremona, irrigando attraverso un sistema sempre più esteso di roggeseriole, cavi di derivazione (l'attuale rete è di km. 120), il territorio nord-est della provincia.Con le provisiones del 1551, approvate dal senato di Milano, l'ufficio del naviglio ebbe la sua struttura definitiva e la sua amministrazione fu affidata a sei deputati e a un commissario, eletti dal consiglio generale della città, che avevano anche il compito di controllare la regolarità dell'uso delle acque irrigue da parte di altri enti (come ad es. il naviglio Pallavicino). Nonostante il diretto rapporto con il comune, l'ufficio del naviglio venne acquisendo sempre più il carattere di amministrazione autonoma, giuridicamente riconosciuta nel 1880
dc:date
  • [non presente]
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • Comunemente detta naviglio civico questa magistratura alle sue origini (attestate nel sec. XII) vigilava sulle acque cittadine che dovevano servire all'attività degli artigiani tessili e allo spurgo delle fogne. Le sue funzioni si ampliarono e si precisarono con la costruzione nel 1377 del canale, o naviglio appunto, che portava l'acqua dal fiume Oglio e da alcuni fontanili fino a Cremona, irrigando attraverso un sistema sempre più esteso di roggeseriole, cavi di derivazione (l'attuale rete è di km. 120), il territorio nord-est della provincia.Con le provisiones del 1551, approvate dal senato di Milano, l'ufficio del naviglio ebbe la sua struttura definitiva e la sua amministrazione fu affidata a sei deputati e a un commissario, eletti dal consiglio generale della città, che avevano anche il compito di controllare la regolarità dell'uso delle acque irrigue da parte di altri enti (come ad es. il naviglio Pallavicino). Nonostante il diretto rapporto con il comune, l'ufficio del naviglio venne acquisendo sempre più il carattere di amministrazione autonoma, giuridicamente riconosciuta nel 1880
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Naviglio della città di Cremona
eac-cpf:authorizedForm
  • Naviglio della città di Cremona
record provenienza id
  • SP189110
sistema provenienza
  • GGASI
dc:coverage
  • Cremona
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.