rdf:type
rdfs:label
  • Ercole Marelli e C. spa [numero REA: 2568 Mi]
dc:title
  • Ercole Marelli e C. spa [numero REA: 2568 Mi]
dc:description
  • Numero REA: 2568 Mi Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attività iniziali: Ercole Marelli - ditta individuale - - 31; 29; 31.60; 31.62 Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attività finali: Ercole Marelli e C. spa - società per azioni - L. 18.525.000.000 - 31; 31.60; 31.62; 70.10 Le origini della società risalivano al 1891, quando Ercole Marelli, operaio, ex dipendente del Tecnomasio Italiano di Milano, iniziò a produrre in proprio apparecchiature fisiche, meccaniche ed elettriche, tre le quali parafulmini, lampade ad arco, ventilatori e motori elettrici di piccole dimensioni. Fin dai primi anni, l'impresa si distinse per la sua vocazione esportatrice, tanto che nel 1902 i suoi prodotti venivano già venduti in alcuni paesi europei e sudamericani. Dopo il primo conflitto mondiale, la produzione venne maggiormente diversificata, andando così a comprendere pompe elettriche, quadri di comando, alternatori e generatori e materiali per l'elettrotrazione ferroviaria e stradale che consentirono all'azienda, diventata nel 1920 società per azioni, di imporsi anche sul mercato nazionale. Nel 1922, in seguito alla scomparsa del fondatore, la direzione dell'impresa passò al quadro interno Stefano Benni che la mantenne sino al 1935 e successivamente a Fermo Marelli, figlio di Ercole. Dopo un periodo di espansione culminato nei primi anni sessanta, quando l'organico superava le 7. [Descrizione completa consultabile in Lombardia Beni Culturali.]
dc:date
  • 1891
  • 1981
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • Numero REA: 2568 Mi Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attività iniziali: Ercole Marelli - ditta individuale - - 31; 29; 31.60; 31.62 Ragione sociale/forma giuridica/capitale sociale e settore di attività finali: Ercole Marelli e C. spa - società per azioni - L. 18.525.000.000 - 31; 31.60; 31.62; 70.10 Le origini della società risalivano al 1891, quando Ercole Marelli, operaio, ex dipendente del Tecnomasio Italiano di Milano, iniziò a produrre in proprio apparecchiature fisiche, meccaniche ed elettriche, tre le quali parafulmini, lampade ad arco, ventilatori e motori elettrici di piccole dimensioni. Fin dai primi anni, l'impresa si distinse per la sua vocazione esportatrice, tanto che nel 1902 i suoi prodotti venivano già venduti in alcuni paesi europei e sudamericani. Dopo il primo conflitto mondiale, la produzione venne maggiormente diversificata, andando così a comprendere pompe elettriche, quadri di comando, alternatori e generatori e materiali per l'elettrotrazione ferroviaria e stradale che consentirono all'azienda, diventata nel 1920 società per azioni, di imporsi anche sul mercato nazionale. Nel 1922, in seguito alla scomparsa del fondatore, la direzione dell'impresa passò al quadro interno Stefano Benni che la mantenne sino al 1935 e successivamente a Fermo Marelli, figlio di Ercole. Dopo un periodo di espansione culminato nei primi anni sessanta, quando l'organico superava le 7. [Descrizione completa consultabile in Lombardia Beni Culturali.]
altra denominazione produttore
  • Ercole Marelli
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Ercole Marelli e C. spa [numero REA: 2568 Mi]
eac-cpf:authorizedForm
  • Ercole Marelli e C. spa [numero REA: 2568 Mi]
record provenienza id
  • MIDB001896
sistema provenienza
  • LBC-Archivi
dc:coverage
  • Milano
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.