rdf:type
rdfs:label
  • Santa Maria e San Teonisto di Treviso, benedettine
dc:title
  • Santa Maria e San Teonisto di Treviso, benedettine
dc:description
  • "I primi inizi della comunità religiosa di S. Maria di Mogliano si collegano alla concessione effettuata a un abate «Vitalis» dal vescovo di Treviso Rozo, negli ultimi anni del X secolo, di un luogo selvoso e paludoso" in località Mogliano: "l´atto di fondazione, che prevede la donazione alla comunità di un´antica chiesa pievana ma anche di un patrimonio già cospicuo, radica il monastero in una zona allora periferica della diocesi, impegnandolo in un crescente sforzo di organizzazione del territorio e di coordinazione economica. Dallo scorcio del secolo XI la documentazione registra la trasformazione del cenobio da maschile a femminile, pur mantenendosi nel solco di una tradizione monastica tesa alla costruzione di un dominio locale saldo e consapevole... il monastero sviluppa... sino a tutto il Duecento e parte del Trecento un ruolo importante nell´esercizio del potere feudale locale..." Nei primi anni del ´400 le monache si trasferirono alla sede di Treviso dove rimasero fino alla soppressione nel 1810. Bibliografia: Anagrafe informatizzata degli Archivi di Stato italiani, 1999; Santa Maria di Mogliano e San Teonisto di Treviso, inventario a cura di F. CAVAZZANA ROMANELLI, E. ORLANDO, 1997, pp. VIII-X e XIII-XIV
dc:date
  • sec. X-1810
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • "I primi inizi della comunità religiosa di S. Maria di Mogliano si collegano alla concessione effettuata a un abate «Vitalis» dal vescovo di Treviso Rozo, negli ultimi anni del X secolo, di un luogo selvoso e paludoso" in località Mogliano: "l´atto di fondazione, che prevede la donazione alla comunità di un´antica chiesa pievana ma anche di un patrimonio già cospicuo, radica il monastero in una zona allora periferica della diocesi, impegnandolo in un crescente sforzo di organizzazione del territorio e di coordinazione economica. Dallo scorcio del secolo XI la documentazione registra la trasformazione del cenobio da maschile a femminile, pur mantenendosi nel solco di una tradizione monastica tesa alla costruzione di un dominio locale saldo e consapevole... il monastero sviluppa... sino a tutto il Duecento e parte del Trecento un ruolo importante nell´esercizio del potere feudale locale..." Nei primi anni del ´400 le monache si trasferirono alla sede di Treviso dove rimasero fino alla soppressione nel 1810. Bibliografia: Anagrafe informatizzata degli Archivi di Stato italiani, 1999; Santa Maria di Mogliano e San Teonisto di Treviso, inventario a cura di F. CAVAZZANA ROMANELLI, E. ORLANDO, 1997, pp. VIII-X e XIII-XIV
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Santa Maria e San Teonisto di Treviso, benedettine
eac-cpf:authorizedForm
  • Santa Maria e San Teonisto di Treviso, benedettine
record provenienza id
  • IT-ASTV-CC80000021
sistema provenienza
  • SIAS
dc:coverage
  • Treviso
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.