rdf:type
rdfs:label
  • Santa Bona di Vidor, benedettini
dc:title
  • Santa Bona di Vidor, benedettini
dc:description
  • La secolare esistenza dell´abbazia benedettina di S. Bona si apre con l´atto di donazione del complesso monastico al monastero di Pomposa, sottoscritta dai fondatori, i conti di Vidor Giovanni Gravone e il figlio Wolfaro, nell´agosto del 1106. Ambito per la sua posizione economico-strategica di controllo dei guadi del Piave, il monastero fu oggetto nel XIII secolo della protezione dei da Camino. Nel 1313, a causa della decadenza sia economica che spirituale della comunità monastica, l´abbazia fu ceduta in commenda al cardinale Colonna. La dipendenza da Pomposa cessò nel 1489; da allora la comunità fu aggregata al monastero veneziano di S. Antonio della Congregazione di San Salvatore di Venezia. Il monastero fu soppresso con decreto esecutivo del Senato veneto nel 1769 e abbandonato dai religiosi nel 1773; il complesso edilizio fu messo in vendita e acquistato dalla famiglia Erizzo. Bibliografia: Anagrafe informatizzata degli Archivi di Stato italiani, 1999; P.A. PASSOLUNGHI, Abbazie soggette a Pomposa in diocesi di Ceneda (S. Andrea di Busco, SS. Maria e Bona di Vidor, S. Pietro di Colle), in «Benedectina», XXIV (1977), II, pp. 225-250; IDEM, S. Bona di Vidor monastero pomposiano, in Due villaggi della collina Trevigiana. Vidor e Colbertaldo, a cura di D. GASPARINI, Vidor, 1989, vol. 2, pp. 15-40; P.A. PASSOLUNGHI, Il monachesimo benedettino della Marca trevigiana, in «Italia veneta», 1980, 2, pp. 52-55; A. DA MOSTO, L'Archivio di Stato di Venezia. Indice generale, storico, descrittivo ed analitico, Roma, 1940, t. II, pp. 214-215; G. NETTO, Gli archivi delle corporazioni religiose trevigiane soppresse, in Per una storia del Trevigiano in età moderna: guida agli archivi, a cura di D. GASPARINI, L. PUTTIN, in «Studi trevisani», II (1985), 3, Appendice II, parte II
dc:date
  • secc. XII-1769
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • La secolare esistenza dell´abbazia benedettina di S. Bona si apre con l´atto di donazione del complesso monastico al monastero di Pomposa, sottoscritta dai fondatori, i conti di Vidor Giovanni Gravone e il figlio Wolfaro, nell´agosto del 1106. Ambito per la sua posizione economico-strategica di controllo dei guadi del Piave, il monastero fu oggetto nel XIII secolo della protezione dei da Camino. Nel 1313, a causa della decadenza sia economica che spirituale della comunità monastica, l´abbazia fu ceduta in commenda al cardinale Colonna. La dipendenza da Pomposa cessò nel 1489; da allora la comunità fu aggregata al monastero veneziano di S. Antonio della Congregazione di San Salvatore di Venezia. Il monastero fu soppresso con decreto esecutivo del Senato veneto nel 1769 e abbandonato dai religiosi nel 1773; il complesso edilizio fu messo in vendita e acquistato dalla famiglia Erizzo. Bibliografia: Anagrafe informatizzata degli Archivi di Stato italiani, 1999; P.A. PASSOLUNGHI, Abbazie soggette a Pomposa in diocesi di Ceneda (S. Andrea di Busco, SS. Maria e Bona di Vidor, S. Pietro di Colle), in «Benedectina», XXIV (1977), II, pp. 225-250; IDEM, S. Bona di Vidor monastero pomposiano, in Due villaggi della collina Trevigiana. Vidor e Colbertaldo, a cura di D. GASPARINI, Vidor, 1989, vol. 2, pp. 15-40; P.A. PASSOLUNGHI, Il monachesimo benedettino della Marca trevigiana, in «Italia veneta», 1980, 2, pp. 52-55; A. DA MOSTO, L'Archivio di Stato di Venezia. Indice generale, storico, descrittivo ed analitico, Roma, 1940, t. II, pp. 214-215; G. NETTO, Gli archivi delle corporazioni religiose trevigiane soppresse, in Per una storia del Trevigiano in età moderna: guida agli archivi, a cura di D. GASPARINI, L. PUTTIN, in «Studi trevisani», II (1985), 3, Appendice II, parte II
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Santa Bona di Vidor, benedettini
eac-cpf:authorizedForm
  • Santa Bona di Vidor, benedettini
record provenienza id
  • IT-ASTV-CC80000051
sistema provenienza
  • SIAS
dc:coverage
  • Vidor (Treviso)
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.