rdf:type
rdfs:label
  • Baratta
dc:title
  • Baratta
dc:description
  • Famiglia discendente dai signori di Villa del Foro e che partecipò alla formazione del Comune signorile di Tortona (XII secolo). Tra i suoi membri si segnalano molti decurioni di Alessandria ma anche ecclesiastici, giureconsulti e militari tra i quali il più famoso è forse Luigi Francesco, condottiero al servizio della Spagna e poi dei duchi di Savoia, che nel 1631 sposò Ippolita Arnuzzi. Suo figlio Giordano, decurione di Alessandria e consignore di Quattordio, sposò prima (1665) Antonia Guttuari de Castello e in seguito (1696) Camilla Ghilini ed ebbe tre figlie: Angela Lodovica, monaca; Margherita, maritata nel 1692 al conte Sebastiano Mantelli e poi nel 1713 al marchese Raimondo Bagliani; Ippolita Maria, andata sposa nel 1717 a Galeazzo Antonio Maria Costantino Sappa de' Milanesi. Con la loro morte, avvenuta nella prima metà del secolo XVIII, la famiglia si estinse. Bibliografia: F. GUASCO, Tavole genealogiche di famiglie nobili alessandrine e monferrine dal secolo IX al secolo XX, Casale, Tipografia Cooperativa Bellatore, Bosco & C., 1930.
dc:date
  • sec. XII-XVIII
ha date esistenza
ha luogo Ambito Territoriale
ha statusProvenienza
abstract
  • Famiglia discendente dai signori di Villa del Foro e che partecipò alla formazione del Comune signorile di Tortona (XII secolo). Tra i suoi membri si segnalano molti decurioni di Alessandria ma anche ecclesiastici, giureconsulti e militari tra i quali il più famoso è forse Luigi Francesco, condottiero al servizio della Spagna e poi dei duchi di Savoia, che nel 1631 sposò Ippolita Arnuzzi. Suo figlio Giordano, decurione di Alessandria e consignore di Quattordio, sposò prima (1665) Antonia Guttuari de Castello e in seguito (1696) Camilla Ghilini ed ebbe tre figlie: Angela Lodovica, monaca; Margherita, maritata nel 1692 al conte Sebastiano Mantelli e poi nel 1713 al marchese Raimondo Bagliani; Ippolita Maria, andata sposa nel 1717 a Galeazzo Antonio Maria Costantino Sappa de' Milanesi. Con la loro morte, avvenuta nella prima metà del secolo XVIII, la famiglia si estinse. Bibliografia: F. GUASCO, Tavole genealogiche di famiglie nobili alessandrine e monferrine dal secolo IX al secolo XX, Casale, Tipografia Cooperativa Bellatore, Bosco & C., 1930.
scheda provenienza href
scheda SAN
titolo nobiliare
  • signori di Quattordio
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
è produttore di
forma autorizzata produttore
  • Baratta
eac-cpf:authorizedForm
  • Baratta
record provenienza id
  • IT-ASAL-CF120170180
sistema provenienza
  • SIAS
dc:coverage
  • Alessandria
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.