rdf:type
rdfs:label
  • Comunanza agraria di Villa San Silvestro, Cascia (Perugia), 1919 -
dc:title
  • Comunanza agraria di Villa San Silvestro, Cascia (Perugia), 1919 -
dc:description
  • La Comunanza agraria di Villa San Silvestro, con sede in Villa San Silvestro, è stata costituita con atto del Comune di Cascia in data 26 gennaio 1919, approvato dalla Giunta provinciale amministrativa di Perugia nella seduta del 20 marzo 1919, n.5418. I frazionisti di Villa San Silvestro e Chiavano riscattarono i beni delle due comunità posseduti prima dell'incameramento operato dalla Reverenda Camera Apostolica. In seguito gli abitanti di Chiavano e di Villa San Silvestro si divisero il loro patrimonio, che godettero fino al 1876. In detto anno, con una delibera del Comune di Cascia, l'autorità tutoria, che male aveva interpretato detta delibera, tolse il possesso dei beni a tutte le frazioni di Cascia. Dopo lunghi e insistenti reclami da parte degli abitanti, in data 26 gennaio 1919, il regio commissario di Cascia procedette alla riconsegna dei fondi pascolivi e boschivi descritti nelle mappe catastali delle comunanze. Come risulta dal registro delle deliberazioni, la Comunanza di Villa San Silvestro dal 1936 al 1941 è stata amministrata da un commissario prefettizio. L'ente è ancor oggi regolamentato dallo statuto-regolamento del 1936. Le presenti informazioni sono tratte dallo strumento di ricerca redatto dal funzionario della Soprintendenza archivistica per l'Umbria, Gianluca Pistelli.
dc:date
  • 1919 gen 26 -
ha qualificazioni relazioni Cpf
ha date esistenza
ha natura giuridica ente
ha statusProvenienza
abstract
  • La Comunanza agraria di Villa San Silvestro, con sede in Villa San Silvestro, è stata costituita con atto del Comune di Cascia in data 26 gennaio 1919, approvato dalla Giunta provinciale amministrativa di Perugia nella seduta del 20 marzo 1919, n.5418. I frazionisti di Villa San Silvestro e Chiavano riscattarono i beni delle due comunità posseduti prima dell'incameramento operato dalla Reverenda Camera Apostolica. In seguito gli abitanti di Chiavano e di Villa San Silvestro si divisero il loro patrimonio, che godettero fino al 1876. In detto anno, con una delibera del Comune di Cascia, l'autorità tutoria, che male aveva interpretato detta delibera, tolse il possesso dei beni a tutte le frazioni di Cascia. Dopo lunghi e insistenti reclami da parte degli abitanti, in data 26 gennaio 1919, il regio commissario di Cascia procedette alla riconsegna dei fondi pascolivi e boschivi descritti nelle mappe catastali delle comunanze. Come risulta dal registro delle deliberazioni, la Comunanza di Villa San Silvestro dal 1936 al 1941 è stata amministrata da un commissario prefettizio. L'ente è ancor oggi regolamentato dallo statuto-regolamento del 1936. Le presenti informazioni sono tratte dallo strumento di ricerca redatto dal funzionario della Soprintendenza archivistica per l'Umbria, Gianluca Pistelli.
altra denominazione produttore
  • Comunanza agraria di Villa San Silvestro
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Comunanza agraria di Villa San Silvestro, Cascia (Perugia), 1919 -
eac-cpf:authorizedForm
  • Comunanza agraria di Villa San Silvestro, Cascia (Perugia), 1919 -
record provenienza id
  • sp-26959
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Cascia (Perugia)
is ha produttore of
is ha relazione con Soggetto Produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.