rdf:type
rdfs:label
  • Venuti, Filippo, erudito, (Cortona 1706 - 1768)
dc:title
  • Venuti, Filippo, erudito, (Cortona 1706 - 1768)
foaf:name
  • Venuti, Filippo, erudito, (Cortona 1706 - 1768)
dc:description
  • Filippo, come i fratelli maggiori Marcello e Ridolfino, dopo essere rimasto orfano di padre nel 1708, fu preso sotto la tutela dello zio Domenico Girolamo che ne indirizzò gli studi dapprima presso il Liceo Cicognini di Prato, poi presso l'Ateneo pisano per seguire gli studi di giurisprudenza. Una volta rientrati a Cortona, Marcello, Ridolfino e Filippo furono i fondatori della Società per la compra dei libri, nel 1726. L'anno successivo, avendo acquisito la biblioteca di Onofrio Baldelli, loro zio materno, la società fu trasformata nell'Accademia etrusca delle antichità ed iscrizioni, con il compito di organizzare la consistente eredità libraria, informare, stimolare e intrattenere gli eruditi locali. Filippo, che aveva preso i voti, prima del suo rientro a Cortona aveva acquisito un beneficio presso il Capitolo di Santa Maria Nuova, e nel '29 aveva seguito il fratello Ridolfino a Roma, ma il suo soggiorno fu breve perché, deluso dell'ambiente romano, Filippo se ne rientrò presto a Cortona. Nel 1738 egli fu eletto vicario apostolico dell'abbazia di Clérac in Guascognia, antica possessione del Capitolo dei canonici di San Giovanni in Laterano che aveva subito gli scossoni della Riforma protestante e che Filippo aveva contribuito a restituire alla Santa Sede. Nel '42, anche grazie agli ottimi rapporti stretti con Montesquieu, egli fu nominato conservatore della Biblioteca di Bordeaux. Nel 1750, Filippo Venuti rientrò in Italia, con una nomina a procuratore della Bibliote...
dc:date
  • 1768
  • 1706
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • Filippo, come i fratelli maggiori Marcello e Ridolfino, dopo essere rimasto orfano di padre nel 1708, fu preso sotto la tutela dello zio Domenico Girolamo che ne indirizzò gli studi dapprima presso il Liceo Cicognini di Prato, poi presso l'Ateneo pisano per seguire gli studi di giurisprudenza. Una volta rientrati a Cortona, Marcello, Ridolfino e Filippo furono i fondatori della Società per la compra dei libri, nel 1726. L'anno successivo, avendo acquisito la biblioteca di Onofrio Baldelli, loro zio materno, la società fu trasformata nell'Accademia etrusca delle antichità ed iscrizioni, con il compito di organizzare la consistente eredità libraria, informare, stimolare e intrattenere gli eruditi locali. Filippo, che aveva preso i voti, prima del suo rientro a Cortona aveva acquisito un beneficio presso il Capitolo di Santa Maria Nuova, e nel '29 aveva seguito il fratello Ridolfino a Roma, ma il suo soggiorno fu breve perché, deluso dell'ambiente romano, Filippo se ne rientrò presto a Cortona. Nel 1738 egli fu eletto vicario apostolico dell'abbazia di Clérac in Guascognia, antica possessione del Capitolo dei canonici di San Giovanni in Laterano che aveva subito gli scossoni della Riforma protestante e che Filippo aveva contribuito a restituire alla Santa Sede. Nel '42, anche grazie agli ottimi rapporti stretti con Montesquieu, egli fu nominato conservatore della Biblioteca di Bordeaux. Nel 1750, Filippo Venuti rientrò in Italia, con una nomina a procuratore della Bibliote...
altra denominazione produttore
  • Venuti Filippo
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
ha luogo morte
ha luogo nascita
eac-cpf:hasPlace
è produttore di
forma autorizzata produttore
  • Venuti, Filippo, erudito, (Cortona 1706 - 1768)
eac-cpf:authorizedForm
  • Venuti, Filippo, erudito, (Cortona 1706 - 1768)
professione
  • Erudito
record provenienza id
  • sp-55022
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Cortona
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.