rdf:type
rdfs:label
  • Pestagalli, Pietro, architetto, (Milano 1776 - Milano 1853)
dc:title
  • Pestagalli, Pietro, architetto, (Milano 1776 - Milano 1853)
foaf:name
  • Pestagalli, Pietro, architetto, (Milano 1776 - Milano 1853)
dc:description
  • Architetto della Fabbrica del Duomo di Milano dal 1813 al 1853, Pietro Pestagalli consegue il diploma di dottore in Matematica all'Università di Pavia (1796) e l'abilitazione all'esercizio della professione di ingegnere-architetto (1801). Nel 1797 è assunto presso l'Ufficio Topografico del Ministero della Guerra, quindi diventa perito presso la Direzione Generale del Censo. Negli anni del Regno d'Italia collabora con Luigi Canonica ai lavori del Foro Bonaparte e realizza la sede degli uffici censuari presso la chiesa di San Fedele (1810), il progetto di una nuova dogana al confine di Borgo Vercelli (1812) e la fronte della Reale Corte dei Conti in Contrada della Cavalchina (1812-1813). Dal 1818 svolge le mansioni di secondo perito presso la Giunta di Censimento, mentre dal 1822 è "aggiunto per le fabbriche" presso la Direzione Generale delle Pubbliche Costruzioni, dove rimane per più di trent'anni. Nel 1839 diventa socio onorario dell'Accademia di Belle Arti di Milano, di cui è consigliere nel 1852. Tra gli interventi eseguiti nella cattedrale milanese ricordiamo la sistemazione dello scurolo di San Carlo (1810-20), la costruzione del gugliotto sud-occidentale (1844-47) e la realizzazione del nuovo palazzo della Veneranda Fabbrica in Camposanto (1835-53). Numerosi sono poi gli interventi di restauro, integrazione e completamento in diversi edifici religiosi a Milano e in Lombardia: in particolare, le chiese di San Fedele (1816) e San Nazaro (1828-30) a Milano e di Santa M...
dc:date
  • 1776
  • 1853
ha date esistenza
ha statusProvenienza
abstract
  • Architetto della Fabbrica del Duomo di Milano dal 1813 al 1853, Pietro Pestagalli consegue il diploma di dottore in Matematica all'Università di Pavia (1796) e l'abilitazione all'esercizio della professione di ingegnere-architetto (1801). Nel 1797 è assunto presso l'Ufficio Topografico del Ministero della Guerra, quindi diventa perito presso la Direzione Generale del Censo. Negli anni del Regno d'Italia collabora con Luigi Canonica ai lavori del Foro Bonaparte e realizza la sede degli uffici censuari presso la chiesa di San Fedele (1810), il progetto di una nuova dogana al confine di Borgo Vercelli (1812) e la fronte della Reale Corte dei Conti in Contrada della Cavalchina (1812-1813). Dal 1818 svolge le mansioni di secondo perito presso la Giunta di Censimento, mentre dal 1822 è "aggiunto per le fabbriche" presso la Direzione Generale delle Pubbliche Costruzioni, dove rimane per più di trent'anni. Nel 1839 diventa socio onorario dell'Accademia di Belle Arti di Milano, di cui è consigliere nel 1852. Tra gli interventi eseguiti nella cattedrale milanese ricordiamo la sistemazione dello scurolo di San Carlo (1810-20), la costruzione del gugliotto sud-occidentale (1844-47) e la realizzazione del nuovo palazzo della Veneranda Fabbrica in Camposanto (1835-53). Numerosi sono poi gli interventi di restauro, integrazione e completamento in diversi edifici religiosi a Milano e in Lombardia: in particolare, le chiese di San Fedele (1816) e San Nazaro (1828-30) a Milano e di Santa M...
altra denominazione produttore
  • Pestagalli Pietro
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
ha luogo morte
ha luogo nascita
eac-cpf:hasPlace
è produttore di
forma autorizzata produttore
  • Pestagalli, Pietro, architetto, (Milano 1776 - Milano 1853)
eac-cpf:authorizedForm
  • Pestagalli, Pietro, architetto, (Milano 1776 - Milano 1853)
professione
  • Architetto
record provenienza id
  • sp-21196
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Milano
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.