rdf:type
rdfs:label
  • Convitto nazionale di Stato Tommaso Campanella, Reggio Calabria, 1560 circa -
dc:title
  • Convitto nazionale di Stato Tommaso Campanella, Reggio Calabria, 1560 circa -
dc:description
  • Nella seconda metà del Cinquecento l'Arcivescovo Gaspare Ricciulli del Fosso promuove la realizzazione di un Collegio dei Gesuiti. La costruzione dell'istituto inizia il 2 febbraio 1564: i padri gesuiti tengono il Collegio fino al 27 novembre 1767, quando vengono espulsi dal Regno per volere della monarchia borbonica. Nel 1801 la gestione passa ai padri Basiliani dell'ex Convento di San Nicola di Calamizzi. Il Regio Decreto n. 1632 del 18 febbraio 1813, che istituisce a Reggio il primo Liceo, trasforma l'antico Collegio in una struttura più moderna. Dopo una breve occupazione militare, la scuola torna in gestione ai Gesuiti, che la tengono fino all'arrivo di Garibaldi. Dopo l'unità d'Italia, il 4 marzo 1865 l'istituto diviene Real Liceo e Convitto Tommaso Campanella. Il terremoto del 1908 ne causa la chiusura, riprendendo le attività solo alla fine del 1911 in un edificio provvisorio in legno. Complici le difficoltà della guerra, la realizzazione dell'attuale edificio, intrapresa nel 1916 dall'Amministrazione Provinciale, deve attendere fino al 1926. Occupata la nuova sede nel 1931, il Decreto Ministeriale n. 1410 del 22 ottobre istituisce il primo corso ginnasiale parificato. Con la Legge n. 150 del 9 marzo 1967 le scuole parificate annesse al Convitto divengono statali. Aperte le elementari e le medie, nel 1987 si ha l'istituzione del secondo corso di Liceo classico, che nel 1992 viene trasformato in Liceo Sperimentale, e nel 1995 del Liceo Europeo.
dc:date
  • 1560 -
ha date esistenza
ha natura giuridica ente
ha statusProvenienza
abstract
  • Nella seconda metà del Cinquecento l'Arcivescovo Gaspare Ricciulli del Fosso promuove la realizzazione di un Collegio dei Gesuiti. La costruzione dell'istituto inizia il 2 febbraio 1564: i padri gesuiti tengono il Collegio fino al 27 novembre 1767, quando vengono espulsi dal Regno per volere della monarchia borbonica. Nel 1801 la gestione passa ai padri Basiliani dell'ex Convento di San Nicola di Calamizzi. Il Regio Decreto n. 1632 del 18 febbraio 1813, che istituisce a Reggio il primo Liceo, trasforma l'antico Collegio in una struttura più moderna. Dopo una breve occupazione militare, la scuola torna in gestione ai Gesuiti, che la tengono fino all'arrivo di Garibaldi. Dopo l'unità d'Italia, il 4 marzo 1865 l'istituto diviene Real Liceo e Convitto Tommaso Campanella. Il terremoto del 1908 ne causa la chiusura, riprendendo le attività solo alla fine del 1911 in un edificio provvisorio in legno. Complici le difficoltà della guerra, la realizzazione dell'attuale edificio, intrapresa nel 1916 dall'Amministrazione Provinciale, deve attendere fino al 1926. Occupata la nuova sede nel 1931, il Decreto Ministeriale n. 1410 del 22 ottobre istituisce il primo corso ginnasiale parificato. Con la Legge n. 150 del 9 marzo 1967 le scuole parificate annesse al Convitto divengono statali. Aperte le elementari e le medie, nel 1987 si ha l'istituzione del secondo corso di Liceo classico, che nel 1992 viene trasformato in Liceo Sperimentale, e nel 1995 del Liceo Europeo.
altra denominazione produttore
  • Convitto nazionale di Stato Tommaso Campanella di Reggio Calabria
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Convitto nazionale di Stato Tommaso Campanella, Reggio Calabria, 1560 circa -
eac-cpf:authorizedForm
  • Convitto nazionale di Stato Tommaso Campanella, Reggio Calabria, 1560 circa -
record provenienza id
  • sp-25486
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Reggio Calabria
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.