rdf:type
rdfs:label
  • Istituto storico artistico orvietano, Orvieto (Terni), 1944 -
dc:title
  • Istituto storico artistico orvietano, Orvieto (Terni), 1944 -
dc:description
  • L'Istituto storico artistico orvietano è nato nel settembre del 1944 per iniziativa di un gruppo di cittadini, tra cui si segnalano Renato Bonelli, architetto e studioso di storia dell'architettura, Elena Bonelli, pianista ed insegnante di educazione musicale, Carlo Alberto Calistri, studioso di storia locale, Giuseppe Cirinei, docente di italiano e latino e preside, Lucia Conti Tammaro, direttrice della Biblioteca comunale, l'ingegnere Aldo Crespi, Crispino Ferri, archivista e direttore della Sezione di Archivio di Stato di Orvieto, Antonio Muzi, già funzionario del Ministero dell'educazione nazionale e successivamente ispettore centrale del Ministero della pubblica istruzione, Corrado Paloni, pittore e mosaicista, Aldo Prosperini, imprenditore alberghiero, Giovanna Righi Cirinei, docente di italiano e latino, Torquato Terracina, architetto e consigliere dell'Opera del duomo. Costoro auspicavano l'incremento e la diffusione della cultura nella città. Nelle prime riunioni, tenute il primo, l'8 e l'11 settembre presso la Biblioteca comunale Luigi Fumi, fu data vita al nuovo sodalizio e ne fu predisposto ed approvato lo statuto-regolamento. Scopo dell'Istituto, recita il primo articolo dello statuto del 1944, era quello di "promuovere ed appoggiare qualsiasi iniziativa nel campo dell'arte, della scienza e della cultura in genere, sia essa diretta ad incoraggiare nuovi studi che a curarne con tutti i mezzi la pubblicazione e la divulgazione, specialmente per quello che rigu...
dc:date
  • 1944 -
ha qualificazioni relazioni Cpf
ha date esistenza
ha natura giuridica ente
ha statusProvenienza
abstract
  • L'Istituto storico artistico orvietano è nato nel settembre del 1944 per iniziativa di un gruppo di cittadini, tra cui si segnalano Renato Bonelli, architetto e studioso di storia dell'architettura, Elena Bonelli, pianista ed insegnante di educazione musicale, Carlo Alberto Calistri, studioso di storia locale, Giuseppe Cirinei, docente di italiano e latino e preside, Lucia Conti Tammaro, direttrice della Biblioteca comunale, l'ingegnere Aldo Crespi, Crispino Ferri, archivista e direttore della Sezione di Archivio di Stato di Orvieto, Antonio Muzi, già funzionario del Ministero dell'educazione nazionale e successivamente ispettore centrale del Ministero della pubblica istruzione, Corrado Paloni, pittore e mosaicista, Aldo Prosperini, imprenditore alberghiero, Giovanna Righi Cirinei, docente di italiano e latino, Torquato Terracina, architetto e consigliere dell'Opera del duomo. Costoro auspicavano l'incremento e la diffusione della cultura nella città. Nelle prime riunioni, tenute il primo, l'8 e l'11 settembre presso la Biblioteca comunale Luigi Fumi, fu data vita al nuovo sodalizio e ne fu predisposto ed approvato lo statuto-regolamento. Scopo dell'Istituto, recita il primo articolo dello statuto del 1944, era quello di "promuovere ed appoggiare qualsiasi iniziativa nel campo dell'arte, della scienza e della cultura in genere, sia essa diretta ad incoraggiare nuovi studi che a curarne con tutti i mezzi la pubblicazione e la divulgazione, specialmente per quello che rigu...
altra denominazione produttore
  • Istituto storico artistico orvietano
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Istituto storico artistico orvietano, Orvieto (Terni), 1944 -
eac-cpf:authorizedForm
  • Istituto storico artistico orvietano, Orvieto (Terni), 1944 -
record provenienza id
  • sp-24647
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Orvieto (Terni)
is ha produttore of
is ha relazione con Soggetto Produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.