rdf:type
rdfs:label
  • Fonderia artistica Luigi Boccacci di Valentino e C. Snc, Cremona, 1933 -
dc:title
  • Fonderia artistica Luigi Boccacci di Valentino e C. Snc, Cremona, 1933 -
dc:description
  • Nel 1933 Luigi Boccacci, dopo cinque anni di apprendistato presso un fonditore fiorentino giunto a Cremona, apre in città, in corso Garibaldi 57, una fonderia per la lavorazione artistica del bronzo (soprattutto arte funeraria), che nell'arco di brevissimo tempo raggiunge non solo i mercati di tutt'Italia, ma perfino quelli d'Europa, in particolare quelli tedeschi. Nel 1946 la sede è trasferita in un locale di via B. Gadio preso in affitto e, tre anni dopo, in un ambiente rustico di proprietà si to in via Buoso da Dovara.Dai primi anni Cinquanta l'impresa comincia a rivolgersi anche alla fabbricazione di stampi per usi industriali (stampaggio di materie plastiche e delle lamiere metalliche), che oggi costituisce l'attività principale. Nel 1972 la ditta si trasforma in società di fatto con l'ingresso dei due figli di Luigi, Mario e Valentino, entrati giovanissimi come apprendisti e divenuti unici proprietari della fonderia dopo l'uscita del padre nel 1980. L'azienda è regolarizzata nel 1 981 in Snc, con la denominazione di «Fonderia artistica Luigi Boccacci di Mario e Valentino Snc» e capitale sociale di L. 72.000.000. Due anni dopo diventano soci anche la moglie di Mario, Oretta Meazzi, e quella di Valentino, Rosella Maffezzoni. Nel 1991, per consentire il potenziamento e l'innovazione tecnologica degli impianti, la sede viene trasferita in via delle Industrie 28/a, dove si trova attualmente. Un ulteriore cambiamento si ha nel 2001 quando, in seguito al recesso di Mario B...
dc:date
  • 1933 -
ha date esistenza
ha natura giuridica ente
ha statusProvenienza
abstract
  • Nel 1933 Luigi Boccacci, dopo cinque anni di apprendistato presso un fonditore fiorentino giunto a Cremona, apre in città, in corso Garibaldi 57, una fonderia per la lavorazione artistica del bronzo (soprattutto arte funeraria), che nell'arco di brevissimo tempo raggiunge non solo i mercati di tutt'Italia, ma perfino quelli d'Europa, in particolare quelli tedeschi. Nel 1946 la sede è trasferita in un locale di via B. Gadio preso in affitto e, tre anni dopo, in un ambiente rustico di proprietà si to in via Buoso da Dovara.Dai primi anni Cinquanta l'impresa comincia a rivolgersi anche alla fabbricazione di stampi per usi industriali (stampaggio di materie plastiche e delle lamiere metalliche), che oggi costituisce l'attività principale. Nel 1972 la ditta si trasforma in società di fatto con l'ingresso dei due figli di Luigi, Mario e Valentino, entrati giovanissimi come apprendisti e divenuti unici proprietari della fonderia dopo l'uscita del padre nel 1980. L'azienda è regolarizzata nel 1 981 in Snc, con la denominazione di «Fonderia artistica Luigi Boccacci di Mario e Valentino Snc» e capitale sociale di L. 72.000.000. Due anni dopo diventano soci anche la moglie di Mario, Oretta Meazzi, e quella di Valentino, Rosella Maffezzoni. Nel 1991, per consentire il potenziamento e l'innovazione tecnologica degli impianti, la sede viene trasferita in via delle Industrie 28/a, dove si trova attualmente. Un ulteriore cambiamento si ha nel 2001 quando, in seguito al recesso di Mario B...
altra denominazione produttore
  • Fonderia artistica Luigi Boccacci di Valentino e C. Snc
scheda provenienza href
scheda SAN
ha luogoProduttore
eac-cpf:hasPlace
ha luogo Sede
è produttore di
ha sottotipologia ente
forma autorizzata produttore
  • Fonderia artistica Luigi Boccacci di Valentino e C. Snc, Cremona, 1933 -
eac-cpf:authorizedForm
  • Fonderia artistica Luigi Boccacci di Valentino e C. Snc, Cremona, 1933 -
record provenienza id
  • sp-31420
sistema provenienza
  • SIUSA
dc:coverage
  • Cremona
is ha produttore of
Raw Data in: CSV | RDF ( N-Triples N3/Turtle JSON XML ) | OData ( Atom JSON ) | Microdata ( JSON HTML) | JSON-LD     Browse in: LodLive
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 06.01.3127, on Win32 (i686-generic-win-32), Standard Edition
Data on this page belongs to its respective rights holders.